A Bilbao Una Retrospettiva Sull’artista Femminista del 900 Niki De Saint Phalle

Fino al 7 giugno è possibile visitare la retrospettiva completa dell’opera di Niki de Saint Phalle al Museo Guggenheim di Bilbao.  Pittrice, scultrice, incisore e autrice di performance e cinema sperimentale l’artista nelle sue opere mette quel tocco essenzialmente femminista, con il quale rivoluziona l’universo artistico del secondo Novecento, fornendo una nuova lettura della figura femminile, ne distorce la forma che, per contro, corrisponde a un ampliamento della psiche. La donna di NIki ha forme arrotondate e volumetrie gonfie, non da importanza ai piedi o alle mani, ma ha  grande cura per la capigliatura e ovviamente enfatizza seni, sesso, ventre e glutei. Nelle sue  figure femminili monumentali, c’è la determinazione dell’artista e la sua voglia di essere presente nella società. Lei donna artista che denuncia il ruolo della donna nella società. Quella donna che non può essere ritenuta un  mero oggetto del piacere maschile ma piuttosto una persona che ha corpo e anima, e che l’uomo deve rispettare.

La Mostra  Niki de Saint Phalle,  organizzata dal Museo Guggenheim Bilbao e la Réunion des Musées Nationaux-Grand Palais di Parigi, con la partecipazione della Niki Charitable Art Foundation,  con oltre 200 opere e documenti d’archivio fornisce uno sguardo inedito sull’artista.

Ecco una breve anteprima

Per saperne di più sulla mostra clicca qui

 Sosteneteci e seguiteci su Mondo Scultura
e su Facebook Scultura