Lo Straordinario Video In Cui Henry Moore Analizza La Pietà Rondanini Di Michelangelo


La Pietà Rondanini è l’ultima opera di Michelangelo, difficilmente databile anche se di solito si suole datarla tra 1560 e il 1564, anno della morte di Michelangelo. Da un documento-inventario che elenca i beni di Michelangelo dopo la morte, si sa che nel suo studio venne ritrovata una “statua principiata per un Cristo et un’altra figura di sopra, attaccate insieme, sbozzate e non finite”. La statua da quel momento non ebbe più pace dopo un lungo periodo a Firenze nel 1744 intraprese un lungo viaggio verso Roma dove fu acquistata dai marchesi Rondanini, da cui il nome. Nel 1904 venne riacquistata dal conte Sanseverino e poi nel 1952 un nuovo viaggio verso Milano dove venne acquistata dal comune di Milano, e collocata nella sala dello Scaglione presso il Castello Sforzesco.

La statua che ritrae, come suggerisce lo stesso nome, la Pietà, caratterizzata da un grande senso di pathos e di mistero è  una delle sculture più palpitanti e commoventi di Michelangelo
I corpi in marmo ci comunicano la sofferenza e la fatica che la Vergine impiega per sostenere il corpo morente del Figlio che, nel frattempo, si piega sulle gambe ferite.
In questo breve video La Pietà Rondanini ci viene spiegata dal grande scultore americano Henry Moore.

Un documento straordinario in cui la grande arte di Michelangelo incontra un grande artista come Henry Moore.

 

(Dettaglio) La Pietà Rondanini Di Michelangelo

 

La Pietà Rondanini

 

Sosteneteci e seguiteci su Mondo Scultura
e su Facebook Scultura

 

One thought on “Lo Straordinario Video In Cui Henry Moore Analizza La Pietà Rondanini Di Michelangelo

  1. excelente la info. desearia recibir mas material de ustedes por argentina esto es bastante original.

Comments are closed.