ZOOMaginario 2014: sculture fantastiche al Bioparco

Il bioparco  ZOOM Torino ospita fino al 31 ottobre “ZOOMaginario 2014 – Bestiario fantastico: uno zoo parallelo e impossibile”. L’evento artistico organizzato e curato dai direttori artistici di «Paratissima», Francesca Canfora e Daniele Ratti, ha permesso a 12 artisti di vedere la propria opera d’arte esposta all’interno del bioparco in un’oasi verde tra  pinguini, lemuri, tigri, fenicotteri, tartarughe, giraffe, rinoceronti e altri animali.

Così concedendosi una bella passeggiata, per lungo e per larga, tra gli ambienti naturali del bioparco ci si può imbattere tra le creature fantastiche e misteriose che convivono e si mischiano agli animali reali che popolano il parco.

Ed ecco che nello zoo parallelo si incontrano la “GraffaRaffaCopterus” di Pietro D’Angelo, una giraffa fatta di graffette con zampe lunghe e sottili, simili a quelle di un fenicottero, l’ “Aquilera a sonagli” di Nazareno Biondo, la “Diplotene alata” di Bios Vincent, un elefante che sogna di essere una farfalla, l’”Orsomartello” di Daniele Miola, “Grimaldeudo” di Gianni Colangelo,“Thorax Brassica” di Nicolò Borgese,   il granchio preistorico “Quake crab” del collettivo Neropece, o, ancora,   l’airone “Strizza” di Giovanna Basile, l’ironica chiocciolina “Cheope” di Osvaldo Moi, il “Gerrhosaurus Hydrargyrum – HG80 di Renato Sabatino, l’”hydracorno”  di Enzo Mastrangelo  e  l’”Attinia Panoptes” di Stefano Prina, con i suoi più di trenta occhi e altrettanti punti di vista,

Alla fine dell’esposizione, ad Ottobre, un’opera vincerà il contest aggiudicandosi 3000,00 euro ed entrerà a far parte del parco in modo permanente. Invece altre tre opere saranno selezionate per essere esposte a «Paratissima» a Torino dal 5 al 9 novembre.